giovedì 18 aprile 2013

Skateboard ..... Quale scegliere parte quarta , Freeride !



18 APRILE 2013

La parola FREERIDE  si ritrova anche in altri sport come ad esempio lo Snowboard  e la Mountainbike….. 


Su cosa si intende per Freeride ci sono pagine e pagine  di pippe mentali scritte nei  post dei Forum di tutto il mondo , quindi non è mia intenzione affrontare l’argomento come se fosse una filosofia di vita , ma semplicemente come uno ‘’ stile di Riding ‘’ e che quindi necessita di attrezzatura specifica…

Si parla ancora di Skateboard da discesa ,
a differenza del Downhill Race però nel Freeride diciamo che  conta più  ‘’il divertimento ‘’ rispetto “al risultato”…  o meglio se nel downhill tutto è studiato per ottenere ‘’la linea più veloce’’ per competere  su un tratto di strada delimitata da una  partenza e un arrivo  , nel Freeride stile di guida e componenti sono ottimizzati per trovare la ‘’linea più divertente’’ ... eseguendo magari qualche slides o facendo tratti in switch…. 
 Lo Skateboard detto ‘’da Freeride’’ quindi avrà caratteristiche tali da facilitare quel tipo di  stile di guida….



La forma che andava per la maggiore all'inizio  era quella TWIN TIP , cioè con punta e coda simmetrica, 


questo per essere più bilanciato negli slides e per avere le stesse caratteristiche dello shape anche  quando si va in switch ,
le misure variano dai 35’’ ai 42’’ e gli shape possono presentare Kicker su nose e tail ,per agevolare alcuni tricks ...





...e feritoie sul deck  per montare i carrelli ‘’Drop Trhough’’ ,per aumentare la stabilità in discesa ribassando l’assetto...


… il flex della tavola infine  varia in base alle esigenze e al peso  del rider !

col passare del tempo i trick si sono evoluti e dai semplici ''Slide'' si è passati a manovre sempre più complesse unendo alla discesa Ollie , Flip ,Grind ed altre belle cose prese in prestito dai cugini dello Street...
Sulle tavole sono infatti comparsi Kicktail , concave maggiorati e WheelBase (passo) regolabile ..in modo da rendere un pò più Freestyle lo skate Freeride...




I truck non sono estremi come quelli da DH, ma ne condividono molte caratteristiche,   
in media 8\9’’ di larghezza e con 48-50° di inclinazione sulla base , 
kingping invertito o tradizionale  e Bushing Standard ( cilindrico + conico ) per una carvata più morbida rispetto a quelli (cilindrico +cilindrico) da Downhill ,

Gommini STANDARD




Gommini DOWNHILL

Le Ruote sono  di dimensione media 65\70 mm e con durezza da 80 -86 a 
la forma è quella che fa la differenza… più strette di quelle da DH e con i Bordi ‘’smussati’’ o addirittura arrotondati per agevolare gli slides…




I cuscinetti , parecchio stressati , devono essere scorrevoli ma anche molto robusti……



Cosa Fondamentale per avere un GRIP perfetto è usare Griptape a Grana Grossa , come ad esempio
il VICIOUS o il Gangsta di VENOM !

Questo più o meno è tutto quello che c'è da sapere sullo Skate per orientarsi al meglio .. e comunque se avete dubbi recatevi da un Negoziante (competente) e fatevi consigliare... Internet è una risorsa enorme ma se non si sa come muoversi è facile prendere delle sole !! 

mercoledì 10 aprile 2013

Skateboard ..... quale scegliere parte terza , Discesa e Downhill Race !

10 APRILE 2013



Partiamo da presupposto che è possibile andare in discesa con qualsiasi tipo di skate e che gli skate sono sprovvisti di freni…….

Se prima non si impara a frenare o rallentare le conseguenze possono essere molto simili indipendentemente dal tipo di skate usato…

Detto questo esistono delle tecniche per far si che si rallenti in tutta sicurezza anche nelle discese più ripide…  lo "scendi e corri" non sempre è efficace …!!!

Per far rallentare lo skate la tecnica più facile da imparare è il ‘’FOOT-BRAKING’’ e consiste nel rallentare l’andatura mettendo giù un piede (quello dietro) e facendo attrito sul fondo stradale fino a quando non ci si ferma totalmente … 

 




Questo sistema non è molto bello a vedersi ma  è molto efficace… l’unica controindicazione è che si consuma le suole delle scarpe….i professionisti di Downhill lo usano per preservare le Ruote in gara in quanto gli ''slide'' le consumano in modo irregolare perdendo poi  prestazioni ...

Le tecniche più "stilose"per un Freerider invece  sono anche quelle più difficili da imparare e sono gli STAND UP SLIDES, che in pratica  consiste nell'intraversare la tavola facendo sì che le ruote facciano attrito 'driftando sull'asfalto ...più o meno come si fa con lo snowboard!!  
Gli Stand Up slides si eseguono  totalmente in piedi senza ausilio delle mani  a terra....

Stand Up - Slide


 mentre i   COLEMAN SLIDE vengono fatti appoggiando una mano a terra utilizzando appositi guanti detti da slide……

Coleman Slide


Guanto da Slide con ''saponetta'' in teflon




Il Coleman Slide prende il nome dal suo inventore ‘’Cliff Coleman’’ ed oggi è alla base del longboarding in discesa , con questa tecnica si riesce a rallentare e  frenare più o meno ovunque.


La massima espressione dello skate da discesa è il ‘’DOWNHILL Race’’ 
 
Le gare di downhill vengono disputate su tratti di strade in discesa con rettilinei, curve e tornanti per una lunghezza che varia dai 2 ai 3 km, ovviamente chiuse al traffico per l’occasione e messe in sicurezza con balle di fieno nei punti critici …..


Gli skater scendono a 4 alla volta, e si danno battaglia dalle eliminatorie fino alle finali.
In questa disciplina si raggiunge velocità oltre gli 80 Km\h e i Riders indossano tute come quelle da moto, guanti da slide e casco integrale.



Ogni anno, Teolo sui colli Euganei, ospita una tappa della World Cup, il "Padova Grand Prix".


Le tavole da Downhill  sono progettate per essere stabili alle alte velocità, lo shape è direzionale,  l’assetto del deck a volte è ribassato, presenta un flex rigido e un "wheelbase" (distanza tra i truck) regolabile. Gli shape variano a discrezione del rider e in base al tipo di "circuito" se ha tante curve, se è più o meno veloce….


I truck da DH race sono molto larghi anche 9\10’’ con kingping invertito ed è possibile variare l’angolo cambiando la base. Si passa dai 40° ai 48-50°
I "BUSHING" (Gommini) sono maggiorati e di forma cilindrica, la durezza cambia in base alle esigenze e al peso del rider.




Le ruote sono di Grande dimensione 75\80 mm, molto larghe e con durezza da 75 a 83a. 


I cuscinetti al Top della scorrevolezza, i ceramici sono all’ordine del giorno…..


martedì 9 aprile 2013

Skateboard ..... quale scegliere ? parte seconda , Cruiser e Longboard.



9 APRILE 2013

Il livello tecnico che si è raggiunto nello skate Street oggi è molto alto, negli ultimi video sembra veramente di giocare ad un videogioco …. 
Come in tutti gli sport per raggiungere un buon livello sono necessari anni di pratica, un allenamento costante e anche un buon ortopedico, visto che di botte se ne prende tante!!!  

Uno che senza aver mai messo piede su uno skate si trova in mezzo ad uno skatepark o su  una rampa è facile che si faccia prendere dallo sconforto e abbandoni subito l’idea… specie se il primo ''bagarospo'' di 10 anni gli chiude un flip sotto il naso…….

se non siete più di primo pelo e volete avvicinarvi al mondo dello SKATE valutate qualcosa di meno tecnico dello Skatino da street , che magari vi permetta di spostarvi agilmente sull'asfalto dietro casa e con il quale fare un pò di pratica di ''equilibrio''...


Con il termine  CRUISER  ci si riferisce a tutte quelle tavole  che con le loro forme più disparate prediligono  l’aspetto ludico e pratico dello Skate: mezzi adatti soprattutto a chi vuole semplicemente tenersi in forma, allenare la pompata  per il surf da onda,  migliorare l’equilibrio eseguendo qualche passo incrociato (cross step),  fare semplici flat trick in strada passeggiando con gli amici, fare un po’ di carving  in discese non troppo impegnative come sullo snowboard  o utilizzare lo skate come mezzo di trasporto….. 

Di forme, "Shape",  ne esiste una moltitudine, tutti caratterizzati da  ruote di grandi dimensioni, 62 – 75 mm  e mescola abbastanza morbida da 76 -86a.  

Per praticità possiamo raggrupparli in 2 grandi categorie:

-          Cruiser Corti
-          Cruiser Lunghi (Longboard)

Ovviamente in mezzo abbiamo anche quelli medi ma sinceramente risulta difficile distinguere dove finisce uno ed inizia l’altro…


I  Cruiser Corti per certi versi hanno la stessa funzione di quelli lunghi , con il vantaggio che ingombrano meno  e puoi farci il figo in giro con il risvoltino al pantalone ……. 



Negli ultimi anni si vedono sempre più Cruiserini in plastica in mille varianti colori dall’aspetto un po’
vintage …
possiamo dire che questi mini-skate  hanno la stessa funzione dei surf fish retrò , minisimmons oppure cambiando genere delle fixed bike..
nessuno quindi sa bene quale sia questa funzione sennonchè quella di esser fighi!  



Tecnicamente i Cruiserini sono abbastanza semplici, shape a forma di surfino con Kicktail, Concave appena pronunciato, misure standard "one size fit all"  da 22’’ a 27’’di lunghezza  X 6 ‘’- 7,5’’ di larghezza
truck dimensionati e ruote in uretano diametri da  58\70mm e durezza da 80\86°a



 Cuscinetti ABEC 7 o Superiori , per maggiore scorrevolezza......



I Cruiser lunghi o Longboard sono stati i primi ad arrivare sul mercato italiano ed hanno subito suscitato l’interesse dei surfisti, specialmente di chi pratica longboard.










 I più famosi sono i Pintail dall’inconfondibile forma affusolata.

 



I deck possono avere concave piatto o leggermente pronunciato, con o senza kictail per eseguire manual e ollie,  a volte è presente il Camber,  una sorta di ponte che ne aumenta il flex e la spinta in "Carving".





I Pintail sono le tavole più All around, con le quali si fa un po’ di tutto e dominano il mercato del medio\basso di Gamma…

Set-up Tipo dei longboard:
 
Truck da 165 a 180 mm  classici o a kingping Invertito
 
Ruote in Uretano  da 65-75mm  di diametro e durezza 78-86a 


Cuscinetti molto scorrevoli , ABEC 7 o superiori con sfere in acciaio.....

CONTINUA…..

lunedì 8 aprile 2013

Skateboard .....quale scegliere? parte prima , lo Skate da Street - Rampa .


9 APRILE 2013


TIPI DI SKATE OGGI IN COMMERCIO:

Premessa:
Come già detto in Italia lo skate si è affacciato nei primi anni 70, non come un evoluzione di un qualcosa ma come una moda importata dall’estero …
Tuttavia il vero boom c’è stato a cavallo tra la fine degli 80 e l’inizio dei 90, quando tutti avevano uno skate e con quello skate facevano tutto! Dalle discese allo street alle rampe …

Qualche anno dopo il "popolo bue" italiano si dimenticò dello skate e tutti andavano con i pattini in linea…
Fortunatamente il movimento è stato portato avanti da persone, appassionati ed aziende che ragionano con la propria testa!  anche se un po' in sordina e con alti e bassi è ancora vivo!
Soprattutto oggi vede uno dei suoi momenti migliori!

Da qualche anno infatti vengono importate in Italia molte aziende che producono "Cruiser",   skateboard dalle forme più svariate che spaziano dai longboard,  alle tavole  stile retrò,  a quello delle tavole da surf a quello di oggetti come tombe, mitragliatrici e perfino Homer Simpson!


 Il solo scopo di questi Skateboard è quello di "mezzo di trasporto"  e quello di  fare semplici trick in strada…  Questi tipi di tavola hanno avvicinato molte più persone allo Skate semplicemente perché più facili e stabili rispetto agli skate freestyle, infatti  grazie alle ruote più grandi e  morbide risultano più scorrevoli e veloci su fondi non perfettamente lisci come asfalto e marciapiedi.….

Per uno che oggi  cerca uno skateboard e non ha le idee chiare si apre un "viperaio" non indifferente!
Con questa Guida cercherò di elencare  brevemente tutte le tipologie di Skate oggi in commercio e di darne una breve descrizione, in modo da aiutare nella scelta chi si avvicinerà a questo sport….

Inizialmente possiamo distinguere tre grandi categorie in base ai diversi tipi di utilizzo:

                                                                        Utilizzo FREESTYLE 

Skatepark & Street
                                                                       
Old School Shape -Bowl
                     
                                                                         Utilizzo CRUISING

Retrò Cruiser


                                                                         Utilizzo in DISCESA 



Downhill Race
 


Freeride

Slalom Race

Ognuno di questi Skate è composto dalle stesse 4 parti principali:

Tavola (Deck)
Carrelli (Trucks )
Ruote  (wheels)
Cuscinetti (Bearings)

Le diverse caratteristiche di queste 4 parti fanno si che lo skate sia da freestyle, da passeggio o da discesa….

Lo Skate ''Street & Park'' si usa principalmente negli skatepark o in street ed ha forme e componenti ottimizzati per essere usati sulle  strutture artificiali o urbane.
Lasciando un attimo da parte le forme Old School che da qualche anno stanno tornando in voga soprattutto in Bowl , analizziamo lo Skateboard "Classico"  così come si presenta oggi:

La Tavola o Deck da Street si presenta con una Punta (NOSE) e una Coda (TAIL),
Nose e tail sono rialzati  (kick) e molto simili, ma non uguali:  il Nose di solito è leggermente più lungo e più voluminoso, questo per bilanciare la tavola durante i trick …
Sulla larghezza si nota il "concave", concavità  più o meno accentuata in base allo shape (forma  studiata dal proskater in base al proprio stile)  per personalizzare la risposta del deck nei vari trick ..


Le dimensioni  variano in base alla corporatura, allo stile dello skater e se quest’ultimo preferisce girare in street o in park. Di solito in street si usano tavole più "piccole" e con set up più ''leggeri'',
 in vert, bowl e skatepark  tavole sovradimensionate e stabili  e con setup più  ''veloci'' ….
Le misure  vengono indicate in pollici  e  spaziano da 27'' a 33'' per lunghezza e da 7'' a 9'' per larghezza. 


Qui una sorta di tabella di base per acquistare la prima Deck seria! la scelta in futuro può essere influenzata dal vostro stile facendovi optare per un deck più largo o più stretto di quello consigliato...


Altezza persona
Misure tavola skateboard
Lunghezza x larghezza
             >120 cm
    27” – 29’’ X 7’’ – 7,2’’
120 cm – 130 cm
    29’’ -  30” X 7,2’’ – 7,5’’
130 cm – 150 cm
    30” - 31.5” X 7,5’’ – 7,75’’
150 cm – 170 cm
    31.5” - 32” X 7,75’’ - 8,25’’
170 cm – 185 cm
    32” - 32,5” X 8,25’’ – 8,5’’
         <  185 cm
 33’’ X 8,6’’


Stesso discorso per i carrelli o truck. Nello Street si utilizzano truck detti a kingping classico o tradizionale , per  tavole strette si usa carrelli stretti, per tavole larghe carrelli larghi. Nei truck di solito viene indicata la misura della battuta delle ruote generalmente  in mm o la larghezza dell’asse di solito in pollici.  


Per gli Independent, il marchio di riferimento, si va dai 129 mm fino a 215 mm.


Idem per le ruote, tutte in uretano con diametri che vanno da 51 a 58 mm: piccole sono più lente e leggere, ruote grandi più veloci e pesanti…. La durezza delle ruote viene misurata su una scala detta di "Durometro A" che va da 1 a 100. Alcune aziende produttrici utilizzano una scala di "Durometro B" che va da 1 a 80. Ne consegue che una ruota di durezza 80b è equivalente ad una di durezza 100a , di conseguenza una ruota 83b è più dura rispetto ad una 100a. 



I cuscinetti , sono schermati e  con sfere in acciaio o ceramici. In meccanica la scorrevolezza viene indicata con una scala ABEC che  varia da 1 a 9 (solo numeri dispari).
Purtroppo tale scala non dà indicazioni sulla qualità ma solo sulla precisione, quindi è facile trovare cuscinetti con valore 5 migliori di un 9 per velocità e durata…..



CONTINUA…….